Serve aiuto per i bambini abbandonati di Kilifi

Serve aiuto per i bambini abbandonati di Kilifi

Non ti mostriamo le foto perché la dignità è un valore sacro, ma credici sulla parola: le condizioni dei minori che stanno arrivando in questi giorni nella Casa dei Bambini di Mwangaza nel distretto di Kilifi, in Kenya, sono terribili.
Basti sapere che portano evidenti segni di violenza e percosse. La polizia li ha trovati abbandonati sulla strada e li ha portati nella nostra struttura, che ormai è diventata un punto di riferimento affidabile e sicuro, in un territorio dove manca, letteralmente, tutto.
Il primo intervento è stato di tipo sanitario, per curare le ferite, almeno quelle del corpo.
Ora stiamo collaborando con le istituzioni locali per capire da dove vengono, se hanno famiglia, se e quale scuola frequentavano. Non sappiamo se le autorità li affideranno definitivamente alla Casa dei bambini; serve tempo per fare le indagini e le valutazioni del caso. 
É necessario capire se hanno parenti che sono in grado di occuparsene.
Quel che è certo è che adesso sono con noi, in una casa protetta, con cibo e cure mediche, figure adulte di riferimento a cui rivolgersi, istruzione scolastica e un abbraccio pervasivo di umanità.

La Casa dei bambini al momento ospita 29 minori, il più piccolo ha soltanto 7 mesi e dopo un primo periodo molto difficile in ospedale ora si è rimesso in forze. Ha una tempra d’acciaio e le “mamas” si stanno dedicando a lui.

Come puoi capire, ogni giorno è una sfida da cui non possiamo tirarci indietro.
Ti chiediamo di essere al nostro fianco in questo momento particolarmente duro del nostro impegno in Kenya, che ormai va avanti da oltre 10 anni.
Puoi effettuare una donazione libera o continuativa, oppure ancora adottare a distanza uno dei bambini di Mwangaza.
Scegli tu come, ma aiutali insieme a noi.
I BAMBINI PRIMA DI TUTTO ®

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *