Salute, Sport e Sicurezza a Mwangaza

Titolo del progetto

Salute, Sport e Sicurezza a Mwangaza

Luogo di Intervento

Kilifi, La Casa dei Bambini di “Mwangaza”, Kenya

Descrizione dello Scenario

A Kilifi, a metà strada tra Mombasa e Malindi, nella zona “Kiwandani”, si trova la Casa dei Bambini “Mwangaza”, una struttura nata nel 2011, che attualmente ospita circa 30 bambini di età compresa tra i 3 e i 18 anni.

Il progetto

Secondo la Carta di Ottawa per la Promozione della salute, la salute è una risorsa per la vita quotidiana, non l’obiettivo del vivere. La salute è un concetto positivo che valorizza le risorse personali e sociali, come pure le capacità fisiche, la salute e l’istruzione, qualità che si sviluppano allorché gli individui mobilitano al meglio le proprie risorse, in modo da soddisfare prerogative sia personali (fisiche e mentali), sia esterne (sociali e materiali). Salute e malattia non sono pertanto condizioni che si escludono a vicenda, bensì punti terminali di una comune continuità. Il progetto nasce quindi da una riflessione dei volontari di Anladi che, osservando in loco la crescita degli ospiti della struttura di Mwangaza, hanno raccolto sia l’esigenza prioritaria di assicurare la salute dei bambini ospitati che quella di inserire percorsi educativi alternativi che possono essere uno stimolo per i ragazzi sia dal punto di vista fisico che psicologico. Per quanto concerne la sicurezza, l’obiettivo iniziato nel 2020 con il prezioso ’aiuto dell’Associazione Giaffreda Onlus, è quello di finire entro i primi mesi del 2025 il completo risanamento della struttura, mediante interventi volti a risanare le facciate, pavimentare le stanze, sostituire e riparare le parti ammalorate dei dormitori, bagni, biblioteca e stanza dedicata alle attività di studio e ludiche. La pratica sportiva invece, avendo uno sfondo ludico, basato su regole e discipline, utilizzando il corpo come linguaggio, tende a mettere di fatto, tutti i ragazzi sullo stesso piano e nelle stesse condizioni. Lo sport costituisce, infatti, un mezzo idoneo alla comprensione interpersonale, al rispetto delle regole e dell’altro e rappresenta un’occasione di socializzazione, di confronto e scambio: nello sport c’è gioco e agonismo, comuni a tutti i ragazzi, gli obiettivi di squadra diventano obiettivi comuni e gli ostacoli di origine culturale e/o sociale passano in secondo piano. Il sostegno che verrà fornito da AnlaDi e dai sostenitori del progetto servirà dunque da un lato ad assicurare controlli medici periodici eseguiti da un medico locale, kit di pronto soccorso, medicinali all’occorrenza, approvvigionamento dei medicinali del pronto soccorso, necessari sia per i ragazzi ospiti che per eventuali necessità della comunità limitrofa, soprattutto per patologie ricorrenti nella zona (quali le verminosi infantili) e dall’altro a sostenere le spese per divise sportive, attrezzature ed eventuali gite per partecipare a piccole competizioni esterne o attività ludiche. Nel corso dell’anno 2022, abbiamo stretto un proficuo rapporto di collaborazione con il Centro missionario medicinali Onlus di Firenze, che provvederà come avvenuto nel precedente anno, a fornirci i medicinali prescritti dal medico della Casa dei Bambini.

Risultati raggiunti

Il percorso intrapreso negli anni passati, orientato a coinvolgere i ragazzi e le ragazze nelle attività ludico-sportive a scuola come il calcio, la musica, la danza e talvolta l’atletica , necessarie per il loro sviluppo fisico ma soprattutto per stimolare le loro capacità di confronto e relazionali, è ripreso già nel corso del 2022. A fine novembre 2022, alcuni volontari si sono recati in loco per verificare ed effettuare i consueti controlli e coordinare i lavori di ristrutturazione del dormitorio delle ragazze, della stanza di ricreazione/studio e di piccoli interventi di manutenzione varia (bagni, pompa estrazione, riparazione tetto, ecc.). Continua proficuamente il rapporto di collaborazione con gli studenti universitari di scienze dell’educazione e psicologia, che il fine settimana si recano in struttura per effettuare giochi di squadra, balli e canti collettivi: ciò è apprezzato molto dai ragazzi. La struttura, grazie ad interventi mirati di riqualificazione finanziati da Giaffereda Onlus, ha subito un notevole miglioramento, sia da un punto di vista estetico, che funzionale. La pavimentazione di bagni e stanze, ha reso molto più agile la gestione e la pulizia delle stesse, con ripercussioni positive sullo stato di salute dei ragazzi. L’obiettivo è sempre quello di mantenere costantemente in buono stato la struttura consapevoli che, come espresso anche nei precedenti progetti, un bene manutenuto, sia esso un immobile, un impianto o un’attrezzatura, è un bene che si trova nella condizione di poter svolgere le proprie funzioni. Una buona manutenzione, eseguita da personale qualificato e con tempistica adeguata, può migliorare le prestazioni dei beni, può ridurre i costi di gestione, contenere il consumo energetico e, in generale, i costi di manutenzione complessivi. La Casa dei Bambini di Mwangaza, in particolare, ospitando molti bambini e data la prossimità al mare, necessita di un’attenzione particolare. Per permettere ai bambini di crescere in sicurezza e in un ambiente pulito, è fondamentale garantire affidabilità, disponibilità e continuità di esercizio degli immobili, degli impianti e delle attrezzature. Le nostre quotidiane relazioni con la struttura ci permettono di monitorare e conoscere le condizioni dei nostri ragazzi, grazie anche al controllo dei medici a cui i bambini sono sottoposti annualmente. Nel mese di novembre 2022, abbiamo effettuato un nuovo accurato check up di tutti i bambini ospiti. Nel mese di luglio 2023, abbiamo esaudito un desiderio di molti bambini, espresso nelle ultime interviste effettuate a fine 2022: quello di poter vedere gli animali in un zoo. Il progetto ha dato nel corso del 2023 e continua a dare ottimi esiti. Con la diminuzione di alcune criticità emerse negli anni precedenti, proseguiamo nel nostro percorso di mantenimento della struttura e crescita dei suoi piccoli ospiti.
Luogo: KILIFI, KENYA
Cosa facciamo: SALUTE SPORT E SICUREZZA A MWANGAZA
A chi è rivolto: 30 BAMBINI
Cosa puoi fare:
QUOTA LIBERA

Informazioni

Durata
5 anni da giugno 2023

Costo del progetto
2.000 € all’anno

Responsabile del progetto
Nicola Zanobini
tel: +39 349 5031291,
Antonella Pian
tel: +39 3515810959

Email: info@annulliamoladistanza.org

Modalità di Adesione
Quota annuale: 60 Euro
Quota semestrale: 30 Euro

Quota libera 

Gallery

News