27 Nov

Venti di AnlaDi: l’associazione verso il futuro

E’ passato poco più di un mese da Venti di AnlaDi, i festeggiamenti per i nostri venti anni, e siamo ancora euforici e pieni di felicità per tutto l’affetto e la vicinanza che chi ci è venuto a trovare ha saputo trasmetterci. Festeggiare insieme a così tante persone, oltre 200 persone gli intervenuti sabato 7 ottobre, è servito non solo a ripagare delle fatiche per organizzare una giornata così densa, ma anche da carburante energetico per spingerci verso il futuro.

Un risultato molto positivo quest’ultimo, se pensiamo che il nostro intento nell’organizzare il ventesimo compleanno di Annulliamo la Distanza non era tanto quello di celebrare quello che ormai è passato, quanto piuttosto quello di costruire un ponte verso il futuro.

È stato infatti sull’onda di questa motivazione che abbiamo impostato “Quale impegno per i prossimi 20 anni?”, la serie di interventi che ha impegnato la mattinata di sabato 7 con una serie di brillanti riflessioni ad opera dei nostri ospiti sulle attività odierne e future del volontariato, dell’associazionismo e delle realtà del terzo settore.

Mi preme quindi ringraziare nuovamente per essere intervenuti il Viceministro agli Affari Esteri Mario Giro, il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Firenze Sara Funaro, il Console dello Stato di Eritrea Haile Ogbazghi, senza dimenticare il prezioso apporto della dottoressa Luisa Galli, a nome dell’Ospedale Meyer di Firenze, e di Fulvio Vicenzo, portavoce per l’occasione di AOI (Associazione ONG Italiane).

L’evento della mattina è stato un momento di riflessione condivisa apprezzato da tutto il pubblico presente e ci piacerebbe che diventasse il primo di una serie ricorrente di incontri, periodicamente organizzato da Annulliamo la Distanza al fine di condividere con soci, volontari e cittadinanza diverse prospettive del mondo particolare nel quale la nostra associazione agisce.

Un ringraziamento doveroso va naturalmente anche a tutte quelle persone che si sono spese per la riuscita della serata di sabato 7 ottobre: il Circolo Canottieri tappezzato dalle nostre bandiere e bandierine, e arricchito dalle esibizioni di Socialisarte e Signor Pini ha regalato a tutta Annulliamo la Distanza il miglior momento di unione che potessimo desiderare per festeggiare questo traguardo e protrarci verso la continuazione del nostro impegno.

Venti di AnlaDi è stato un successo su tutti i fronti: adesso è obbligatorio, parafrasando il noto detto, fare ventuno.

                                                             “i bambini prima di tutto”
Lorenzo Calamai
(Presidente)
firma

 

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
Eventi
Notizie

Seguici su FB

Categorie

Eventi

Iscriviti alla nostra Newsletter